Yoshis Crafted World: cosa sapere

(Livorno)ore 13:28:00 del 19/03/2019 - Classe: , Videogames

Yoshis Crafted World: cosa sapere
L’adorabile stile handmade del gioco viene sorretto da un comparto tecnico di tutto rispetto: tanto le ambientazioni quanto i personaggi sono realizzati con estrema cura, e non ci sono sbavature di sorta ad inficiare sull’esperienza.

 

Gli sviluppatori di Good Feel ci hanno ormai abituati a ottimi platform impreziositi da un comparto estetico unico ed accattivante. In principio ci fu Kirby e la stoffa dell’eroe su Wii, spiritualmente seguito da Yoshi’s Whoolly World su Wii U. Su Nintendo Switch, gli sviluppatori hanno deciso di puntare ancora una volta sul dinosauro verde, cambiando però le carte in tavola: in Yoshi’s Crafted World, Yoshi si muove in un mondo fatto interamente di cartoncino, che sembra costruito da veri maestri del bricolage. Mentre le nostre scorribande in questo mondo continuano, vogliamo proporvi un piccolo assaggio, un ultimo antipasto in attesa della più corposa recensione.

Yoshi e Kamek, eterni nemici

La vita scorre pacifica sull’isola degli Yoshi, nelle scene di apertura di Yoshi’s Crafted World. Ovviamente, l’idilliaca quiete non è destinata a durare: Kamek e Bowser Jr., infatti, sono ancora una volta impegnati nell’elaborazione dei loro malvagi schemi, che stavolta prevedono il furto di una speciale pietra costellata di gemme, in grado di realizzare i desideri di chiunque. Sfortunatamente per loro, però, le gemme finiscono per volare via e disperdersi per tutto il mondo. Chiaramente, toccherà al nostro dinosauro preferito affrontare i numerosi livelli di gioco con l’obiettivo di recuperare le preziose gemme e porre fine alle malefatte di Kamek e Bowser Jr.

La storia viene raccontata attraverso deliziose cutscene che fin da subito ci mostrano lo stile del gioco. Se Yoshi’s Woolly World ci metteva di fronte ad un mondo fatto interamente di lana, qui siamo di fronte ad un mondo fatto di cartoncino. E le conseguenze si vedono: i livelli sembrano plasmati dalle mani di un sapiente esperto di bricolage, riuscito a ritagliare dal cartoncino veri e propri mondi fantastici in cui le creature del mondo di Yoshi prendono vita. L’adorabile stile handmade del gioco viene sorretto da un comparto tecnico di tutto rispetto: tanto le ambientazioni quanto i personaggi sono realizzati con estrema cura, e non ci sono sbavature di sorta ad inficiare sull’esperienza. Tutto scorre fluidamente nel mondo di cartoncino di Yoshi’s Crafted World. Per quanto abbiamo potuto vedere sinora, inoltre, i mondi di gioco presentano un’ottima varietà visiva, forti dell’esperienza in campo platform degli sviluppatori. Un plauso va anche alla colonna sonora. in Yoshi’s Crafted Worldogni traccia risulta molto più di un semplice brano di accompagnamento: possiamo garantirvi che spesso vi ritroverete a fischiettare le dolci melodie del gioco anche una volta spenta la console.

I livelli sono sempre costituiti da un inizio e una fine, aree “segrete” e tante monete da raccogliere, utili per sbloccare i vestiti delle varie zone. Non tutti gli scenari sono però così, alcuni richiedono di trovare oggetti o personaggi, altri ancora invece si concentrano su determinate sfide a tempo o a punteggio. Insomma, la varietà è una caratteristica che in Yoshi’s Crafted World non manca sicuramente.

Verdetto preliminare

Di Yoshi’s Crafted World ci piacerebbe raccontarvi di più nello specifico, ma per quello dovrete attendere la nostra recensione che arriverà prima dell’uscita ufficiale del gioco. Le prime ore in compagnia del simpatico dinosauro ci hanno pienamente convinto e divertito, gli unici dubbi sono attribuiti alla longevità e alla reale difficoltà del prodotto, per capire se rimarrà sempre su questi livelli, oppure diventerà leggermente più difficile avanzando verso la fine. Ciò che comunque ci aveva convinto nella precedente preview, qui trova riscontro e non si può rimanere impassibili dinanzi alla meraviglia stilistica e grafica di questo nuovo platform targato Nintendo.

 

Scritto da Alberto

News in vetrina
Recensione ufficiale Pokemon Masters
Recensione ufficiale Pokemon Masters
(Livorno)
-

Come dicevamo, Pokémon Masters è strutturato in missioni; tanto le missioni di storia contenenti solo dialoghi quanto le missioni fatte di combattimenti hanno una durata che si aggira intorno ai cinque minuti di media.
  RECENSIONE POKEMON MASTERS - DeNA e The Pokémon Company hanno da poco...

Gears 5: provato
Gears 5: provato
(Livorno)
-

È in questo modo che Gears 5 abbraccia un’inedita struttura semi-open world, strizzando l’occhio a titoli come God of War (2018) in cui il giocatore può girovagare liberamente, curiosare alla ricerca di oggetti segreti e prendere parte ad attività aggiunt
  RECENSIONE GEARS 5 - Gli autori sono riusciti a mettere insieme vari elementi...

Dying Light 2: provato
Dying Light 2: provato
(Livorno)
-

Questo, ne siamo sicuri, rappresenterà un incentivo non da poco alla narrazione generale del titolo Techland.
  ANTEPRIMA DYING LIGHT 2 - Tornare a immergersi tra le maestose rovine...

Ancestors The Humankind Odyssey: provato
Ancestors The Humankind Odyssey: provato
(Livorno)
-

Ancestors non è un titolo veloce e lo sviluppo del clan attraverso le ere è tutto fuorché uno sprint.
  ANCESTORS THE HUMANKIND ODYSSEY RECENSIONE - Ancestors: The Humankind...

Predator Hunting Grounds: provato
Predator Hunting Grounds: provato
(Livorno)
-

PREDATOR HUNTING GROUND ANTEPRIMA - Poco sorprendentemente, le novità più interessanti arrivano proprio nel momento in cui decideremo di impersonare il collezionista di teschi umani proveniente dallo spazio.
  PREDATOR HUNTING GROUND ANTEPRIMA - Immaginate di essere in una foresta,...




Network Informazione
Italiano Sveglia
Blog Italiano
Blog Notizie
Giornale di Oggi
Informarsi
Italia Blog
Leggendo
Notiziario Italiano
Notizie Blog
Notizie di Oggi
Notizie blog | Informazioni | Sitemap articoli

2013 Notizie Blog - Tutti i diritti riservati