Volterra: guida passo passo

(Catanzaro)ore 07:15:00 del 24/08/2019 - Classe: , Luoghi da visitare

Volterra: guida passo passo
Il battistero, del XIII° secolo, è situato dalla parte opposta della cattedrale e presenta una base ottagonale, con una facciata decorata in marmo bianco e verde scuro.

 

COSA VEDERE VOLTERRA - Data la sua rilevante importanza da prima in epoca Etrusca e successivamente nel periodo medievale, Volterra presenta numerose strutture architettoniche dedite sia all’ambiente religiose che a quello pubblico.

Proprio a quest’ultima tipologia di strutture appartiene quello che risulta essere il più antico municipio dell’intera Toscana, il Palazzo dei Priori.
Situato nella piazza centrale, l’omonima Piazza dei Priori, questo palazzo di origine duecentesca ha subito nei secoli numerosi cambiamenti dovuti a varie restaurazioni e rifacimenti, attualmente sono custoditi all’interno del palazzo vari affreschi, fra le varie opere artistiche ce n’è una del noto artista Donato Ascagni, sono inoltre visibili al suo interno varie decorazioni ottocentesche ed alcune delle sezioni del palazzo ancora intatte e risalenti all’epoca pre-rinascimentale.

Sempre restando in Piazza dei Priori potrete ammirare altri imponenti palazzi, sono infatti presenti: il Palazzo Vescovile; il Palazzo Incontri e il Palazzo Pretorio.

Fra i numerosi Palazzi di Volterra c’è il Palazzo Minucci-Solaini in cui al suo interno è presente la Pinacoteca civica, le opere contenute al suo interno sono molteplici e tutte di notevole valore storico e artistico, fra le più rinomate opere c’è sicuramente la ”Deposizione” del celebre Rosso Fiorentino.

COSA VEDERE VOLTERRA - Piazza dei Priori

Ben prima che venisse girata la serie Twilight, ho visitato questo affascinante borgo durante il festival medievale che si tiene ogni anno in agosto Volterra AD 1398 e mi sono letteralmente innamorata delle sue strette stradine e della sua piazza centrale, presieduta dalla bellezza del duecentesco Palazzo dei Priori e di Palazzo Pretorio.

Palazzo dei Priori è il più vecchio municipio di tutta la Toscana, anche se la torre fu distrutta durante un terremoto e ricostruita nel XIX° secolo. D'altro canto, la torre di Palazzo Pretorio è conosciuta con il nome di Torre del Porcellino per la caratteristica forma della pietra che si trova sulla sommità - non dimenticare di cercarla ed osservarla! Il palazzo è stata la sede del comune.

Palazzo dei Priori, Piazza dei Priori
Aperture: 9 - 19 da marzo ad ottobre
dalle 10 alle 16.30 da novembre a febbraio
Ingresso: €5 intero, €3 ridotto
Di seguito i dettagli per la Volterra Card.

COSA VEDERE VOLTERRA - Il Duomo (Cattedrale di Santa Maria Assunta) ed il Battistero

Risalente al 1120, l'interno della cattedrale è stato massicciamente modificato in epoca rinascimentale (più precisamente nel 1584, dopo il Concilio di Trento). Ecco spiegato il motivo del mix di architettura romanica (la facciata) e rinascimentale, in particolare nel soffittoabbondantemente decorato e dorato e le diverse cappelle affrescate. 

La cattedrale ospita molte opere d'arte di rinomati artisti italiani tra cui Andrea della Robbia, Mino da Fiesole e Benozzo Gozzoli, autore di uno stupendo affresco datato 1479.

Il battistero, del XIII° secolo, è situato dalla parte opposta della cattedrale e presenta una base ottagonale, con una facciata decorata in marmo bianco e verde scuro. E' alquanto piccolo e semplice ma preserva la suo interno un bellissimo fonte battesimale in marmo dalla pianta ottagonale, scolpito nel 1502 da Andrea Sansovino.

Il Museo etrusco Guarnacci

Il museo custodisce centinaia di urne funebri del periodo ellenistico ed arcaico rinvenute in zona, molte delle quali sono state ricavate dall'alabastro e dal tufo; si tratta di uno dei musei pubblici più antichi di tutta Europa, inaugurato nel 1761 dal nobile Mario Guarnacci con la donazione della sua grande collezione archeologica frutto di anni ed anni di ricerche ed acquisti, per "il pubblico della città di Volterra". La donazione, che comprende anche una biblioteca con oltre 50.000 volumi,  non solo ha permesso che Volterra avesse un ricco patrimonio culturale da offrire ai suoi abitanti e visitatori, ma ha anche garantito che la collezione rimanesse in "casa" anzichè essere venduta e spedita chissà dove.

Le opere principali che vale la pena vedere sono: la statuetta di bronzo "Ombra della notte",  la celebre figura snella e lunga, il coperchio dell'urna cineraria risalente al 1° secolo DC conosciuta come "Urna degli sposi", anch'essa molto famosa e rappresentante una scultura di terracotta di una coppia di anziani distesi su un letto e la Stele di Avile Tite. Il consiglio è quello di soffermarsi ad amirare le molte altre opere realizzzate in terracotta, alabastro e pietra del museo.

Via Don Minzoni, 15 - Sito ufficiale
Aperture: 9 - 19 da marzo ad ottobre
dalle 10 alle 16.30 da novembre a febbraio
Ingresso: €8 intero, €6 ridotto. Chiuso a Natale e 1 gennaio.
Di seguito i dettagli per la Volterra Card.

Le mura etrusche e le porte di accesso

Vi sono sei porte di accesso alla città lungo le mura etrusche, con molte sezioni appartenenti al periodo dal 13° al 16° secolo. Porta all'Arco è la più antica e l'unica rimasta per lo più intatta e vanta dettagli appartententi al 5° secolo, come le decorazioni a tre teste. Porta San Francesco vanta ancora tracce dei suoi affreschi originali, mentre da Porta San Felice si possono godere vedute meravigliose della campagna circostante.

Visita dell'Acropoli etrusca

L'acropoli etrusca si trova in cima al colle situato ad una delle estremità del parco vicino alla fortezza medicea, chiamato Parco Enrico Fiumi. E' un'area che include edifici di varie epoche, da quella etrusca a quella romana e medievale, tutti realizzati a scopo religioso. Vi sono i resti di una cisterna di raccolta dell'acqua piovana, di una piscina augustea e di due edifici a forma di tempiosoprannominati A e B: il primo rettangolare risale al II° secolo AC, mentre il secondo al III° secolo DC, caratterizzato da un palco con colonne.

Aperture: in inverno, i fine settimana dalle 10 alle 16
da marzo fino a metà novembre tutti i giorni dalle 10.30 alle 17.30
Ingresso: €5 intero, €3 ridotto. 
Di seguito i dettagli per la Volterra Card

 

Scritto da Luca

News in vetrina
Le citta' piu' caratteristiche da vedere a Natale 2019
Le citta' piu' caratteristiche da vedere a Natale 2019
(Catanzaro)
-

Nel caso abbiate intenzione di fare un viaggio a Natale, vi consigliamo di scegliere una delle destinazioni qui di seguito elencate e vi spieghiamo anche il perché vale la pena andarle a visitare.
CITTA' PIU' BELLE DA VEDERE A NATALE - Il Natale è sinonimo di neve, tradizioni,...

Cosa vedere a Barcellona in crociera
Cosa vedere a Barcellona in crociera
(Catanzaro)
-

Barcellona è una bellissima città ricca di attrattive
Tante persone scelgono di impiegare i loro giorni di vacanza con un viaggio in...

Singapore citta' da visitare per viaggi romantici di coppia
Singapore citta' da visitare per viaggi romantici di coppia
(Catanzaro)
-

SINGAPORE COSA VEDERE IN COPPIA - Una città moderna, frizzante e da visitare in tutte le stagioni.
SINGAPORE COSA VEDERE IN COPPIA - Una città moderna, frizzante e da visitare in...

Wuxi: guida
Wuxi: guida
(Catanzaro)
-

Nel parco nel 2008, sono stati aggiunti anche due palazzi:  il “Palazzo dei Cinque Sigilli” e il “Palazzo di Brahma”. 
COSA VEDERE WUXI - È divisa in due dal lago Taihu e attraversata dal Grande...

Lviv: guida
Lviv: guida
(Catanzaro)
-

La comunità armena fu poi ripristinata dalle deportazioni sovietiche, che trasferirono però – di nuovo – armeni apostolici. 
COSA VEDERE LVIV - La bellissima Leopoli, o Lviv in ucraino, è una città dal...




Network Informazione
Italiano Sveglia
Blog Italiano
Blog Notizie
Giornale di Oggi
Informarsi
Italia Blog
Leggendo
Notiziario Italiano
Notizie Blog
Notizie di Oggi
Notizie blog | Informazioni | Sitemap articoli

2013 Notizie Blog - Tutti i diritti riservati