Torta agli amaretti, guida passo passo

(Gorizia)ore 16:43:00 del 12/09/2017 - Classe: , Cucina

Torta agli amaretti, guida passo passo
Perciò alla fine siamo arrivati ad una conclusione e ci siamo chiesti: ma che sapore avrà una torta agli amaretti?

Se avete voglia di fare un dolce per la merenda o la colazione, oltre al classico plumcake potreste optare per la torta agli amaretti poiché è un dolce molto semplice ma anche estremamente profumato grazie alla presenza degli amaretti ed al marsala presenti nell'impasto. Questo dolce profumatissimo è ottimo come fine pasto, con un bicchierino di vino dolce, ma anche a merenda, se avete voglia di qualcosa di goloso e particolare...provate la nostra ricetta dal successo assicurato!

C’è chi gli amaretti li utilizza per fare dolci classici come il bonet piemontese oppure a base di frutta, come le torta con cioccolato e albicocche. C'è chi li tuffa in deliziose farciture per la pasta fresca: a Mantova si preparano i famosi (e buonissimi!) tortelli di zucca. Perciò alla fine siamo arrivati ad una conclusione e ci siamo chiesti: ma che sapore avrà una torta agli amaretti? Questi biscottini così fragranti e profumati infatti sono i protagonisti indiscussi di questo dolce. È perfetto per fare la merenda avanti ad una buona tazza di tè o per iniziare la giornata con l’energia delle mandorle. E vi diciamo di più: è stato il momento più goloso della giornata quando ci siamo seduti intorno al tavolo e sperimentato la bontà di questo dolce. Abbiamo pensato perciò di condividere con voi la nostra torta agli amaretti, fateci sapere che ne pensate!

Amaretti

Ingredienti per uno stampo da 24 cm

Uova medie 5 Burro a temperatura ambiente 100 Latte di mandorle a temperatura ambiente 200 g Zucchero 150 g Farina 00 200 g Fecola di patate 50 g Lievito in polvere per dolci 8 g Amaretti 80 g

Torta agli amaretti

Per preparare la torta agli amaretti cominciate assicurandovi che gli ingredienti siano a temperatura ambiente. Separate le uova (vi occorreranno 120 g di albumi e 80 g di tuorli) e montate gli albumi a neve ferma e poi teneteli da parte (1). Proseguite setacciando in una ciotola le polveri: la farina, la fecola e il lievito (2), quindi mescolate le polveri con un cucchiaio (3).

Torta agli amaretti

Proseguite versando in una ciotola il burro ammorbidito a temperatura ambiente e lo zucchero (4) e montate con le fruste finché il composto non sarà chiaro e spumoso (5). Con le fruste sempre in funzione aggiungete i tuorli un po’ alla volta (6).

Torta agli amaretti

Quando saranno tutti amalgamati dovrete versare a più riprese il resto degli ingredienti, in maniera alternata: un po’ di latte di mandorla a filo (7), un po’ di polveri setacciate in precedenza (8), poi ancora un po' di latte (9) e così via continuando a lavorare sempre con le fruste in funzione il composto per amalgamare il tutto.

Torta agli amaretti

Non appena tutti gli ingredienti si saranno amalgamati (10), arrestate le fruste. In una ciotola rompete a mano gli amaretti per ottenere briciole grossolane (11) e poi aggiungete al composto. Aiutatevi con una spatola per amalgamare (12)

Torta agli amaretti

unite anche gli albumi montati in precedenza. Una parte andrà versata e mescolata per stemperare il composto (13), la dose restante invece potrete aggiungerla con più delicatezza inglobando con dei movimenti dal basso verso l’alto. A questo punto il composto è pronto (14) per essere versato in una tortiera da 24 cm di diametro già imburrata (non ci sarà bisogno di infarinarla) (15).

Torta agli amaretti

Livellate accuratamente la superficie con un cucchiaio (16) e poi cuocete in forno statico già caldo a 200° per circa 35 minuti. A fine cottura (17) ribaltate il dolce ancora caldo su un piatto (17) e lasciate a raffreddare a testa in giù (18).

Torta agli amaretti

Una volta intiepidita potrete sfilare delicatamente lo stampo (19) e quando sarà del tutto fredda, spolverizzare la superficie con lo zucchero a velo (20). Per finire decorate la vostra torta agli amaretti con questi ultimi disposti interi lungo tutto il perimetro della torta (21).

Conservazione

Conservate la torta agli amaretti fuori dal frigo e coperta con una campana di vetro e consumatela entro 4-5 giorni.

La torta cotta può essere tranquillamente congelata.

Consiglio

Servite la vostra torta agli amaretti con una pallina di gelato e profumate il vostro impasto con scorza d’agrumi o vaniglia, per un tocco particolare aggiungete pure una macinata di pepe bianco all’impasto!

Scritto da Carla

News in vetrina
Cucina: Onigiri
Cucina: Onigiri
(Gorizia)
-

Mantenendo la base di riso, potete sbizzarrirvi col ripieno: per esempio, potreste utilizzare del salmone affumicato oppure saltare il passaggio della cottura del pesce e farcire gli onigiri con una tartare di tonno o salmone fresco (assicurandovi ovviam
In Giappone, la tradizione del bento, o pranzo al sacco, è particolarmente...

Cucina facile: Baccala' ai peperoni
Cucina facile: Baccala' ai peperoni
(Gorizia)
-

Le foglie di menta e basilico si sposano con la dolcezza dei peperoni e della cipolla e aggiungono a questa pietanza un ulteriore tocco mediterraneo.
Dopo aver apprezzato la rustica bontà del baccalà con i ceci e aver inzuppato il...

Insalata di gamberi, guida passo passo
Insalata di gamberi, guida passo passo
(Gorizia)
-

Mescolate accuratamente (25) e poi versate qualche cucchiaiata sul piatto (26) ecco pronta la vostra fresca e sfiziosa insalata di gamberi: buon appetito (27).
Avete mai pensato di preparare una sfiziosa insalata di gamberi? Probabilmente...

Frittata con pomodori e basilico, guida passo passo
Frittata con pomodori e basilico, guida passo passo
(Gorizia)
-

Se avete in programma una cena a buffet in compagnia, servitela come appetizer tagliata a piccoli cubetti, vi assicuriamo che boccone dopo boccone non ne avanzerà neanche un po'!
La frittata è da sempre conosciuta come la ricetta espressa per eccellenza:...

Spaghetti al pesto con alici e peperoni, guida passo passo
Spaghetti al pesto con alici e peperoni, guida passo passo
(Gorizia)
-

Dopo aver lavato i peperoni privateli delle due estremità (7), poi tagliateli a metà ed eliminate i semini interni, il picciolo centrale e i filamenti bianchi (8), dopodiché tagliate a bastoncini molto sottili in questo modo i peperoni cuoceranno in breve
Ad ogni stagione gli orti cambiano scenario, offrendo colori, profumi e sapori...




Network Informazione
Italiano Sveglia
Blog Italiano
Blog Notizie
Giornale di Oggi
Informarsi
Italia Blog
Leggendo
Notiziario Italiano
Notizie Blog
Notizie di Oggi
Notizie blog | Informazioni | Sitemap articoli

2013 Notizie Blog - Tutti i diritti riservati