Juve: Agnelli ancora corrotti!

(Roma)ore 13:47:00 del 23/07/2016 - Classe: Calcio, Denunce

Juve: Agnelli ancora corrotti!
Tra la Juventus e la’ndrangheta – scrive il Fatto – “c’è un solo grado di separazione: Alessandro D’Angelo

L’inchiesta della Procura di Torino torna sui giornali con un approfondimento del Fatto quotidiano che in prima pagina pubblica la notizia subito sotto l’apertura: «“L’uomo di Andrea Agnelli teneva i rapporti tra la Juve e l’ultrà accusato di mafia”. All’interno un ampio servizio in cui si ricostruiscono i rapporti tra Alessandro D’Angelo, security manager dei bianconeri (non indagato) citato nelle carte dell’inchiesta, braccio destro di Andrea Agnelli, e Rocco Dominello “indagato per associazione mafiosa ed erede di una famiglia di ’ndrangheta legata al clan Bellocco di Rosarno. Ecco alcuni stralci dell’articolo.

«Il gip Stefano Vitelli lo dipinge “quasi in un rapporto servente” con Rocco Dominello. Si preoccupa di rifornirlo di biglietti: “Li mettiamo sotto un codice diverso, mi devi dire solo chi andrà poi a ritirarli”, lo rassicura in una telefonata intercettata il 22 gennaio 2014. “Trova un espediente per aggirare i divieti ufficiali a beneficio diretto di Dominello Rocco”, scrive il gip.»

CLICCA MI PIACE PER SEGUIRCI SU FACEBOOK!

«A introdurre Dominello nel giro, secondo i pm, è stato Fabio Germani (ora accusato di concorso esterno) un ex ultrà in ottimi rapporti con diversi calciatori e con l’ex mister Antonio Conte. Tramite Germani Rocco arriva “ad acquisire stabili ed importanti rapporti con esponenti di livello della società Juventus, in primis Alessandro D’Angelo”».

Tra la Juventus e la’ndrangheta – scrive il Fatto – “c’è un solo grado di separazione: Alessandro D’Angelo. «Per il quarantenne figlio di Umberto Agnelli – scrive il quotidiano diretto da Marco Travaglio – il manager è una sorta di angelo custode che lo segue come un’ombra. Allo stesso tempo, però, rivelano le carte dell’inchiesta, è in continuo contatto con il rampollo del clan calabrese, con cui discute fra l’altro la distribuzione di biglietti delle partite destinati al tifo organizzato. Sui quali, secondo l’accusa, i Dominello lucravano con il bagarinaggio».

Secondo il gip, D’Angelo “si lasciava scappare chiaramente come il bagarinaggio ufficioso tollerato da alcuni dirigenti della società venisse permesso in cambio della tranquillità tra tifosi e società”. Soltanto un anno fa, dopo l’arresto di Andrea Puntorno, capo dei Bravi Ragazzi, narco-trafficante e organizzatore di un grosso giro di biglietti e abbonamenti, il security manager affermava: “Non c’è il rischio che persone appartenenti ad aree criminali come Puntorno possano rivolgersi a Juventus per esercitare pressioni finalizzate a ottenere titoli d’accesso”. Per alcuni no, per il rampollo del clan ‘ndrangheta, invece sì.

Scritto da Alberto

News in vetrina
Anche tu passi le giornate cosi'?
Anche tu passi le giornate cosi'?
(Roma)
-

Molti credono di essere liberi ma non lo sono affatto, sono semplicemente “schiavi moderni”.
Molti credono di essere liberi ma non lo sono affatto, sono semplicemente...

Come tengono bloccata la Ghiandola Pineale per evitare l'evoluzione umana
Come tengono bloccata la Ghiandola Pineale per evitare l'evoluzione umana
(Roma)
-

C’è un piano accuratamente nascosto per tenere le persone sul filo del rasoio, determinando la mancanza di evoluzione, e riguarda la ghiandola pineale.
C’è un piano accuratamente nascosto per tenere le persone sul filo del rasoio,...

Votare non serve: decide solo l'EUROPA
Votare non serve: decide solo l'EUROPA
(Roma)
-

Lucida follia: è tutto sotto i nostri occhi, eppure si nega l’evidenza. Del sistema capitalistico esistono due traduzioni pratiche: enormi fortune per pochi (neoliberismo) o relativo benessere per molti (keynesismo)
Lucida follia: è tutto sotto i nostri occhi, eppure si nega l’evidenza. Del...

68': giovani che volevano migliorare il mondo facendosi di LSD
68': giovani che volevano migliorare il mondo facendosi di LSD
(Roma)
-

Sessantotto: la tragica eredità della generazione perduta
Il 16 agosto scorso, due mesi fa, è stato il quarantacinquesimo anniversario del...

Unicef: soldi delle offerte destinati a stipendi faraonici e ville lussuose
Unicef: soldi delle offerte destinati a stipendi faraonici e ville lussuose
(Roma)
-

I dati che ci arrivano sono davvero spaventosi, e se confermati, potremmo quasi osare dire di trovarci davanti ad una vera e propria truffa.
I dati che ci arrivano sono davvero spaventosi, e se confermati, potremmo quasi...




Network Informazione
Italiano Sveglia
Blog Italiano
Blog Notizie
Giornale di Oggi
Informarsi
Italia Blog
Leggendo
Notiziario Italiano
Notizie Blog
Notizie di Oggi
Notizie blog | Informazioni | Sitemap articoli

2013 Notizie Blog - Tutti i diritti riservati