Flat Tax: chi paghera' il 15% di tasse dal 2020

(Catanzaro)ore 23:49:00 del 27/10/2019 - Classe: , Economia, Lavoro, Politica

Flat Tax: chi paghera' il 15% di tasse dal 2020
Intesa sul carcere aumentato a un massimo di 8 anni per gli evasori a partire da 100.00 euro. Stretta sui contanti dal luglio del 2020. Per le partite Iva dovrebbe sparire anche il regime analitico.

FLAT TAX CHI PAGHERA' IL 15% DI TASSE NEL 2020 - La stretta ci sarà, ma più leggera: la tassazione solo al 15% resta, ma cambiano i requisiti per accedervi. In una settimana la sorte della flat tax, il regime agevolato e semplificato per le piccole partite Iva, è passata attraverso tre ipotesi: la cancellazione, la conferma o la modifica.

Nello scenario iniziale il Governo voleva abbandonarla e così la scorsa settimana, dopo il varo della bozza di Decreto fiscale, si stava per dire addio alla flat tax; poi ha trovato un difensore, il Movimento 5 Stelle, che nella riunione notturna del consiglio dei Ministri l’altroieri ha ridisegnato lo scenario: la flat tax sarà confermata («Resta fino a 65mila euro», ha dichiarato il viceministro all’Economia, il dem Alberto Misiani) ma non sarà come prima, avrà consistenti modifiche.

Si è arrivati così a stabilire i nuovi minimi 2020, creando un doppio regime che distingue chi ha ricavi inferiori a 30mila euro annui e chi è compreso fra 30mila e 65mila euro: i primi saranno in regime forfettario, analogo a quello della flat tax precedente, i secondi invece saranno costretti agli adempimenti Iva ed alla tenuta dei registri contabili per la determinazione dei costi deducibili.

Per quanto riguardo l'incentivo all'utilizzo della moneta elettronica in funzione antievasione a gennaio 2021 arriverà il superbonus, un incentivo che premierà le spese  con carte e bancomat a partire dal luglio del 2020. In questo modo si favorirebbe l'introduzione del meccanismo di cashback per chi fa acquisti tracciabili in settori ad alto pericolo di evasione.

FLAT TAX CHI PAGHERA' IL 15% DI TASSE NEL 2020 - Nell'elenco, ancora in via di definizione, entrerebbero quindi parrucchieri ed estetisti, ma anche officine ed elettrauto, oltre a elettricisti e idraulici e ai ristoranti. L'obiettivo sarebbe quello di stilare una lista più ampia possibile, che includa anche medici e dentisti. Le risorse a disposizione restano 3 miliardi, che si tradurrebbero in un bonus tra i 300 e i 500 euro che dipenderà anche dalla platea: l'ipotesi è che l'uso raddoppi, da attuali 6-7 milioni di utenti a 15 milioni. La manovra del governo giallorossofucsia, insomma, sembra procedere dopo gli scontri che hanno fatto pensare a una riedizione, riveduta, corretta e peggiorata, dell'esecutivo gialloverde guidato fino al'agosto scorso da Conte.

Ma già domani,  23 ottobre il governo dovrà rispondere alla lettera inviata dalla commissione Ue a Roma per per chiedere informazioni supplementari sulla bozza di legge di Bilancio presentata la scorsa settimana. Nella missiva l'esecutivo europeo si dice dubbioso sulla possibilità che l'Italia riduca il proprio debito nel 2020 come previsto: "Il piano dell'Italia non è conforme ai parametri di riferimento per la riduzione del debito nel 2020", si legge nella lettera firmata da Pierre Moscovici, commissario uscente per gli Affari economici, e da Valdis Dombrovskis, vice presidente della commissione riconfermato nella squadra che dal primo novembre sarà guidata dalla presidente Ursula von der Leyen. La lettera sottolinea che "il Documento programmatico di Bilancio prevede una modifica del saldo strutturale nel 2020 pari a un peggioramento dello 0,1% del pil", dato "non all'altezza dell'adeguamento strutturale raccomandato e pari allo 0,6% del pil". "Questi elementi non sembrano essere in linea con i requisiti della politica di bilancio stabiliti dalla Commissione" aggiunge la lettera. L'esecutivo di Bruxelles, inoltre, prende nota della richiesta italiana di utilizzare la flessibilità prevista dalle regole del Patto per prendere in considerazione gli effetti sul bilancio degli eventi eccezionali, e farà un'analisi approfondita della domanda, considerando i criteri di eleggibilità".

Fonti del ministero dell'economia hanno spiegato che "la lettera era attesa e rientra nell'ambito di un normale dialogo fra le parti che non desta preoccupazioni". Il governo si appresta a dare risposta entro domani alla richiesta di chiarimenti, sottolineano le stesse fonti. Il premier Conte ha agginto che "all'Ue daremo tutti i chiarimenti, non siamo preoccupati". E anche il commissario per gli affari economici, Pierre Moscovici, ha parlato di clima disteso e ha aggiunto che "l'Italia risponderà serenamente"

Scritto da Sasha

News in vetrina
Tassa sulla plastica: regioni e prodotti piu' colpiti
Tassa sulla plastica: regioni e prodotti piu' colpiti
(Catanzaro)
-

La plastic tax sarà un vero e e proprio colpo per molte industrie del settore e a rimetterci saranno in particolare alcune regioni italiane.
TASSA SULLA PLASTICA, REGIONI E PRODOTTI PIU' COLPITI - Quali sono i prodotti...

Costi Pos: quanto ci costano i pagamenti per bancomat obbligatori
Costi Pos: quanto ci costano i pagamenti per bancomat obbligatori
(Catanzaro)
-

Secondo un'indagine di Altroconsumo gli esercenti arriverebbero a pagare delle commissioni abbastanza importanti.
QUANTO CI COSTA IL POS - Ridurre l’uso del contante per contrastare evasione e...

Sondaggi, centrodestra sopra il 50% contro il governo ABUSIVO
Sondaggi, centrodestra sopra il 50% contro il governo ABUSIVO
(Catanzaro)
-

Nuovo record positivo per il centrodestra sull’onda della vittoria in Umbria, mentre i partiti della maggioranza faticano
SONDAGGI, CENTRODESTRA SOPRA IL 50% - La Lega resta saldamente il primo partito...

Microsoft: settimana lavorativa di 4 giorni? PRODUTTIVITA' SALE DEL 40%
Microsoft: settimana lavorativa di 4 giorni? PRODUTTIVITA' SALE DEL 40%
(Catanzaro)
-

L’esperimento è stato fatto nella sede di Tokyo del colosso informatico, e ha riguardato 2.300 dipendenti. La produttività è aumetata del 39,9% e i costi aziendali si sono ridotti
MICROSOFT ECCO IL TEST DELLA SETTIMANA DI LAVORO DA 4 GIORNI - Lavorare meno per...

Assunzioni Costa Crociere 2020: tutte le figure richieste
Assunzioni Costa Crociere 2020: tutte le figure richieste
(Catanzaro)
-

ASSUNZIONI COSTA CROCIERE 2020 - Costa Crociere, una delle più famose compagnie di navigazione turistica nel mondo, è solita organizzare delle giornate denominate “recruiting day” dove vengono selezionati vari candidati da inserire sulle proprie navi o ne
ASSUNZIONI COSTA CROCIERE 2020 - Costa Crociere, una delle più famose compagnie...




Network Informazione
Italiano Sveglia
Blog Italiano
Blog Notizie
Giornale di Oggi
Informarsi
Italia Blog
Leggendo
Notiziario Italiano
Notizie Blog
Notizie di Oggi
Notizie blog | Informazioni | Sitemap articoli

2013 Notizie Blog - Tutti i diritti riservati