Con la scusa della crisi, dovremo LAVORARE SEMPRE PIU'

(Napoli)ore 08:21:00 del 04/02/2019 - Classe: , Denunce, Lavoro

Con la scusa della crisi, dovremo LAVORARE SEMPRE PIU'
Con la scusa della crisi, lavorare di più è diventata ormai prassi quotidiana.

Con la scusa della crisi, lavorare di più è diventata ormai prassi quotidiana.

Prima mezz'ora in più, dopo un'ora, poi due...

Le tasse, le rate dell'auto nuova, le rate dell'ultimo indispensabile Iphone, le scarpe di marca, l'aperitivo con gli amici, ogni scusa è buona per fare quell'ora in più al giorno.

"RINGRAZIAMO IL CIELO" di avere un lavoro...dobbiamo accumulare soldi su soldi, perché sono ormai il nostro ossigeno!



Se solo fossimo un minimo più CREATIVI, scopriremmo che a casa sappiamo fare ogni cosa se lo vogliamo: il pane, aggiustare l'auto, coltivare l'orto, dipingere, aggiustare il rubinetto che spande senza chiamare ogni volta l'idraulico, leggere, scrivere, suonare uno strumento, 1000 cose insomma, e invece no, gli schiavi moderni preferiscono passare un'altra ora a sgobbare tra le grige mura di uffici e fabbriche per accumulare soldi che poi verranno spesi su tanti inutili capricci.

Io dico NO agli straordinari, perché il mio TEMPO è un bene troppo prezioso per essere sprecato così. Posso accontentarmi di tutto ciò che ho, non ho bisogno di una macchina nuova che mi indebiterà per i prossimi 10 anni e appena scaduta la garanzia sarà subito guasta, non ho bisogno di telefoni costosi da esibire davanti ai miei amici, ho già tutto ciò che desidero: Amore, affetto, un letto dove riposare, boschi, mari e montagne da esplorare, una bicicletta e tante altre cose che mi rendono felice

Insomma, se non avete l'acqua alla gola o chissà quanti figli da mantenere, dite NO agli straordinari !

Un vecchio un giorno mi disse:

"Di lavoro ce né tanto, la vita, 
almeno in questo corpo, una sola!"

Da: QUI

Scritto da Gerardo

News in vetrina
Medioevo periodo buio? Solo gli IGNORANTI possono dirlo!
Medioevo periodo buio? Solo gli IGNORANTI possono dirlo!
(Napoli)
-

Quando si pensa al Medioevo vengono in mente carestie e pestilenze, soprusi e guerre, cavalieri, servi della gleba sotto lo stretto giogo di monarchi e feudatari, torture, monaci mistici, papi, inquisizione, ignoranza, superstizione, mille e non più mille
Quando si pensa al Medioevo vengono in mente carestie e pestilenze, soprusi e...

Sblocca Cantieri approvato: come funziona
Sblocca Cantieri approvato: come funziona
(Napoli)
-

Dopo quasi un mese dalla prima approvazione salvo intese, il decreto legge sblocca cantieri è stato nuovamente approvato dal Consiglio dei ministri, convocato per l'occasione a Reggio Calabria.
Dopo quasi un mese dalla prima approvazione salvo intese, il decreto legge...

Italia, nuovo RECORD: MAGLIA NERA IN SPESA PER ISTRUZIONE
Italia, nuovo RECORD: MAGLIA NERA IN SPESA PER ISTRUZIONE
(Napoli)
-

Per l’OCSE l’Italia è maglia nera per spesa pubblica in istruzione e Neet, penultima come laureati.
Per l’OCSE l’Italia è maglia nera per spesa pubblica in istruzione e Neet,...

E319, l'additivo alimentare legale in Italia che INDEBOLISCE IL SISTEMA IMMUNITARIO
E319, l'additivo alimentare legale in Italia che INDEBOLISCE IL SISTEMA IMMUNITARIO
(Napoli)
-

L’additivo alimentare E319, il butilidrochinone terziario, minaccia il nostro sistema immunitario e indebolisce l’efficacia del vaccino anti influenzale.
L’additivo alimentare E319, il butilidrochinone terziario, minaccia il nostro...

CROAZIA, un piccolo paradiso europeo dove vivi BENISSIMO con 1000 euro al mese
CROAZIA, un piccolo paradiso europeo dove vivi BENISSIMO con 1000 euro al mese
(Napoli)
-

Piccola, eppure una star. E già perché la Croazia può considerarsi a tutti gli effetti la vera regina dell’estate 2018
Piccola, eppure una star. E già perché la Croazia può considerarsi a tutti gli...




Network Informazione
Italiano Sveglia
Blog Italiano
Blog Notizie
Giornale di Oggi
Informarsi
Italia Blog
Leggendo
Notiziario Italiano
Notizie Blog
Notizie di Oggi
Notizie blog | Informazioni | Sitemap articoli

2013 Notizie Blog - Tutti i diritti riservati