Assumi italiani a lavorare nei parchi? La Lombardia ti premia, la sinistra grida al razzismo!

(Milano)ore 22:06:00 del 11/11/2018 - Classe: , Denunce, Politica, Sociale

Assumi italiani a lavorare nei parchi? La Lombardia ti premia, la sinistra grida al razzismo!
Assumi italiani per pulire i parchi? La Lombardia ti premia. E la sinistra grida al razzismo

Comune avvisato, mezzo salvato. Sì, perché la Regione Lombardia ha deciso di penalizzare quei Comuni che impiegheranno la manodopera volontaria di richiedenti asilo per la cura del verde pubblico.

Per contro la Giunta si impegna “a concedere premialità nei bandi agli enti locali lombardi che non fanno ricorso a richiedenti asilo bensì a manutentori del verde pubblico professionisti”.

La Lombardia va così i controtendenza rispetto ad altre regioni che invece hanno deciso di premiare chi impiega la forza lavoro degli immigrati senza sborsare quattrini.

Sarà anche una nobile motivazione, quella di far lavorare chi viene accolto e ospitato in Italia senza pagare vitto e alloggio.

Tuttavia con l’impiego dei richiedenti asilo le aziende florovivaistiche vengono penalizzate, gli immigrati clandestini rappresentano una forma di concorrenza sleale verso i giardinieri di professione, rovinando il mercato.

I Comuni, infatti, affidando la manutenzione del verde a quanti vengono accolti in attesa di vedersi riconosciuta la domanda di asilo, risparmiano. Ma allo stesso tempo ”sfruttano” gli immigrati, a costo zero. Se non è razzismo questo.

Lombardia: no allo sfruttamento, sì ai professionisti

Ma c’è di più. Nella mozione, presentata dalla Lega, si legge che sono molti i lombardi che con la crisi hanno perso il lavoro e per campare si dedicano a qualsiasi lavoretto.

Impiegando i richiedenti asilo il rischio è che immigrazione e accoglienza vengano “utilizzate a discapito del tessuto produttivo lombardo”.

Ma soprattutto il testo afferma che “La valorizzazione del verde pubblico necessita di professionalità e competenze che non possono essere garantite con l’impiego di persone che non hanno né esperienza né formazione”.

Per mettere così un freno a quella che sembra stia diventando prassi diffusa, il Consiglio regionale della Lombardia ha stabilito che se un Comune ha avviato un progetto di volontariato per richiedenti asilo, rischia di perdere i bandi regionali.

A favore dello stop allo sfruttamento degli immigrati a danno del lavoro di professionisti si sono espressi 34 consiglieri: ufficialmente hanno votato sì Lega Nord, Forza Italia, Fontana Presidente, Fratelli d’Italia.

32 i contrari, tra le fila di Pd, Movimento 5 Stelle, Lombardi Civici Europeisti e gruppo Misto.

Da: QUI

Scritto da Gregorio

News in vetrina
Francia: cancellato l'ITALIANO dalle Scuole
Francia: cancellato l'ITALIANO dalle Scuole
(Milano)
-

Dopo il corposo taglio di cattedre per l’insegnamento dell’italiano nella scuola francese, arriva l’appello firmato da diversi docenti francesi e molti intellettuali italiani, da Andrea Camilleri ad Ascanio Celestini, per il ripristino dell’insegnamento d
Prima la Gioconda, poi il primato sulla cucina, oggi l'insegnamento...

DL Sicurezza con porti chiusi? Salva vite umane. Ecco i DATI DEL MINISTERO
DL Sicurezza con porti chiusi? Salva vite umane. Ecco i DATI DEL MINISTERO
(Milano)
-

La politica dei porti chiusi salva tante vite umane
La politica dei porti chiusi salva tante vite umane – di Gianandrea Gaiani – La...

La castrazione chimica? Inutile e sbagliata!
La castrazione chimica? Inutile e sbagliata!
(Milano)
-

Dopo la notizia dell’arresto dello stupratore di una barista a Piacenza, il tweet del Ministro degli Interni, Matteo Salvini, ha riaperto la discussione sulla castrazione chimica.
Dopo la notizia dell’arresto dello stupratore di una barista a Piacenza, il...

Copyright, UE delibera senza discussione: cosa cambia
Copyright, UE delibera senza discussione: cosa cambia
(Milano)
-

Via libera definitivo alla riforma del copyright europeo
COPYRIGHT OR WRONG, IL CONSIGLIO EUROPEO DELIBERA (SENZA DISCUSSIONE) - L'ITALIA...

TRIPOLI: 6000 profughi pronti a partire per l'Italia dalla LIBIA
TRIPOLI: 6000 profughi pronti a partire per l'Italia dalla LIBIA
(Milano)
-

La maggior parte vive ammassata nei centri di detenzione dove l’acqua e il cibo sono sempre più scarsi
TRIPOLI & TRIBOLI - IL DOSSIER DEGLI 007: SEIMILA PROFUGHI PRONTI A PARTIRE...




Network Informazione
Italiano Sveglia
Blog Italiano
Blog Notizie
Giornale di Oggi
Informarsi
Italia Blog
Leggendo
Notiziario Italiano
Notizie Blog
Notizie di Oggi
Notizie blog | Informazioni | Sitemap articoli

2013 Notizie Blog - Tutti i diritti riservati